Un TPM (Trusted Platform Module) viene usato per migliorare la sicurezza del PC.  Viene usato da servizi come crittografia unità BitLockerWindows Hello, e altri, per creare e archiviare in modo sicuro le chiavi di crittografia e per confermare che il sistema operativo e il firmware nel dispositivo siano ciò che dovrebbero essere e non siano stati manomessi.

In genere, si tratta di un chip separato sulla scheda madre, anche se lo standard TPM 2.0 consente ai produttori come Intel o AMD di compilare la funzionalità TPM nei propri chipset anziché richiedere un chip separato.

Illustrazione di un chip di computer

Il TPM è presente da oltre 20 anni e fa parte dei PC dal 2005 circa. Nel 2016 TPM versione 2.0, la versione corrente al termine della stesura di questo articolo, è diventato standard nei nuovi PC.

Quando crittografi qualcosa per proteggerlo da occhi indiscreti, il software di crittografia prende la parte di dati che si vuole crittografare e la combina con una lunga stringa casuale di caratteri per formare una nuova porzione di dati crittografata. La lunga stringa casuale di caratteri usata dal software di crittografia è la chiave crittografica.

Nota: I dati non crittografati sono denominati "testo non crittografato". La versione crittografata di tali dati è denominata "testo crittografato".

Una volta crittografata, solo un utente con la chiave di crittografia corretta può decrittografarla e leggere i dati originali.

Il mio Pc ha già il TPM?

Le probabilità sono che il tuo PC abbia già il TPM, e se ha meno di 5 anni dovresti avere il TPM 2.0. 

Per sapere se il PC Windows 10 ne dispone già, vai a Start> Impostazioni> Update and Security > Sicurezza di Windows> Sicurezza dispositivo. Se è presente, verrà visualizzata una sezione Processore di sicurezza sullo schermo.

Collegamento ai dettagli del processore di sicurezza

Suggerimento: Se la sezione Processore sicurezza non è visualizzata, è possibile che il dispositivo abbia il TPM, ma che il TPM sia disattivato. Per informazioni su come attivarlo, vediAbilitare TPM 2.0 nel PC.

Il passaggio successivo consiste nello scoprire quale versione del TPM è disponibile nel PC. Seleziona Dettagli processore di sicurezza e nella schermata visualizzata visualizzerai la Versione specifica. Dovrebbe essere "1.2" o "2.0".

Importante: Windows 11 richiede TPM versione 2.0. Per altre informazioni, vedi Windows 11 Requisiti di sistema.

Vuoi saperne di più sul TPM? Vedi Panoramica della tecnologia Trusted Platform Module.

Serve aiuto?

Amplia le tue competenze
Esplora i corsi di formazione
Ottieni in anticipo le nuove caratteristiche
Partecipa a Microsoft Insider

Queste informazioni sono risultate utili?

Come valuti la qualità della lingua?
Cosa ha influito sulla tua esperienza?

Grazie per il feedback!

×