Non si ottiene un messaggio di posta elettronica o un SMS quando si reimposta la password di amministratore per Office 365, Azure o Intune

PROBLEMA

Quando si prova a reimpostare la password per un servizio cloud Microsoft come Office 365, Microsoft Azure o Microsoft Intune usando la caratteristica di reimpostazione della password self-service per gli amministratori, si verifica uno dei sintomi seguenti:

  • Non viene visualizzato un messaggio di posta elettronica per insoddisfirlo e procedere con la reimpostazione della password self-service.

  • Non si ottiene un SMS per far sapere che è possibile procedere con la reimpostazione della password self-service.

CAUSA

È possibile che non si otterrà un messaggio di posta elettronica se si verifica una o più delle condizioni seguenti:

  • Non si è amministratori.

  • Non è stato specificato un indirizzo di posta elettronica alternativo valido.

  • Non è stato specificato un numero di cellulare.

  • La funzionalità di reimpostazione della password self-service è disabilitata.


È possibile che non si otterrà un SMS se si verifica una o più delle condizioni seguenti:

  • L'operatore di telefonia mobile non supporta SMS provenienti dagli Stati Uniti.

  • Il tuo numero di cellulare non include il codice paese.

  • Si usa un numero di cellulare giapponese ed è stato immesso uno "0" iniziale.

  • Non è stato fatto clic sul collegamento "Reimposta la password" nel messaggio di posta elettronica "Reimpostare la password di Microsoft Online Services" ricevuto.

  • Stai utilizzando un provider di servizi SMS non-wireless come Google Voice o TextPlus.


SOLUZIONE

Per ottenere assistenza immediata per la reimpostazione della password, usare uno dei metodi seguenti, in base alle proprie esigenze:

  • Se non si è amministratori, contattare l'amministratore della società. L'amministratore dell'azienda può reimpostare la password e offrirti una nuova password temporanea.

  • Se si è un amministratore e si è dimenticata la password, chiedere a un altro amministratore dell'azienda di reimpostare la password.

  • Se si è l'unico amministratore dell'azienda, contattare il supporto.

Per risolvere il problema in futuro, seguire questa procedura: Nota: è necessario utilizzare un gestore di telefonia mobile supportato e che il dispositivo sia abilitato per GLI SMS e che sia in grado di ricevere SMS per poter ricevere SMS dal servizio

cloud. Gli operatori non wireless che forniscono servizi SMS non sono supportati e potrebbero non ricevere SMS dal servizio cloud.

  1. Assicurarsi che il nome utente immesso durante il processo di reimpostazione della password self-service sia corretto.

  2. Verificare che l'account utente sia un amministratore.

  3. Assicurarsi che per l'amministratore sia impostato un indirizzo di posta elettronica alternativo valido. Assicurarsi anche che l'amministratore possa accedere alla cassetta postale e riceva posta in tale cassetta postale. Eseguire inoltre le operazioni seguenti:

    • Assicurarsi che il messaggio di posta elettronica non sia inviato alla cartella Posta indesiderata.

    • Aggiungere msonlineservicesteam@microsoftonline.com all'elenco di mittenti attendibili.

  4. Assicurarsi che per l'amministratore sia impostato un numero di cellulare valido con il codice paese e che il telefono cellulare possa ricevere SMS.

  5. Assicurarsi di seguire correttamente la procedura descritta nell'argomento della Guida seguente:

    Reimpostare la password dell'amministratore

  6. Verificare che la funzionalità di reimpostazione della password self-service sia abilitata per l'azienda. A tal fine, attenersi alla seguente procedura:

    1. Connettersi ad Azure Active Directory (Azure AD) usando Windows PowerShell. Per altre informazioni, visitare il seguente sito Web Microsoft:

      Connettersi ad Azure AD usando Windows PowerShell

    2. Eseguire il comando Windows PowerShell seguente:

      Get-MsolCompanyInformation | fl SelfServePasswordResetEnabled Ad esempio, eseguire questo comando:

      PS C:\windows\system32> Get-MsolCompanyInformation | fl SelfServePasswordResetEnabled Si riceve l'output seguente dopo l'esecuzione del comando:

      SelfServePasswordResetEnabled: <True o False>

      • Se SelfServePasswordResetEnabled èTrue,la funzionalità è abilitata.

      • Se SelfServePasswordResetEnabled è False,la funzionalità viene disabilitata.


      Se la caratteristica è disabilitata, abilitarla. A questo scopo, fare clic sul collegamento o sul pulsante Correggi. Quindi fare clic su Esegui nella finestra di dialogo Download file e seguire i passaggi della procedura guidata Correggilo.




    Note

    • Questa procedura guidata è disponibile solo in lingua inglese. La correzione automatica funziona tuttavia anche per versioni di Windows in lingue diverse.

    • Se non si è nel computer che presenta il problema, salvare la soluzione Fix it in un'unità flash o un CD e quindi eseguirla nel computer in cui è stato risolto il problema.


    Passare quindi alla sezione "Il problema è stato risolto?"

    Il problema è stato risolto?

    • Verificare se il problema è stato risolto.

    • Inviare commenti e suggerimenti. Per inviare feedback o segnalare eventuali problemi con la soluzione, lasciare un commento nel blog "Correggi il problema perme"o inviare un messaggio di posta elettronica.

Per altre informazioni su come usare il modulo di Azure Active Directory per Windows PowerShell, visitare il sito Web Microsoft seguente:

Gestire Azure AD con Windows PowerShellI prodotti di terze parti citati in questo articolo sono forniti da produttori indipendenti da Microsoft. Microsoft non rilascia alcuna garanzia implicita o esplicita relativa alle prestazioni o all'affidabilità di tali prodotti.

Serve ancora aiuto? Passare alla community Microsoft o al sito Web dei forum di Azure Active Directory.

Serve aiuto?

Amplia le tue competenze
Esplora i corsi di formazione
Ottieni in anticipo le nuove caratteristiche
Partecipa a Microsoft Insider

Queste informazioni sono risultate utili?

Grazie per il feedback!

Grazie per il tuo feedback! Potrebbe essere utile metterti in contatto con uno dei nostri operatori del supporto di Office.

×