Ricerca e indicizzazione in Windows 10: domande frequenti

L'indicizzazione dei contenuti del tuo PC consente di ottenere risultati più veloci quando esegui una ricerca di file e altri elementi. Scopri come funziona.

Che cos'è l'indicizzazione?

L'indicizzazione è il processo di esaminare file, messaggi e-mail e altri contenuti nel tuo PC e di catalogarne le informazioni, ad esempio le parole e i metadati che contengono. Quando esegui una ricerca nel PC dopo l'indicizzazione, viene esaminato un indice dei termini per trovare i risultati più velocemente.

Quando esegui l'indicizzazione la prima volta, il completamento dell'operazione può richiedere un paio di ore. In seguito, l'indicizzazione verrà eseguita in background nel PC durante l'uso e viene eseguita nuovamente solo per i dati aggiornati.

In che modo l'indicizzazione velocizza le ricerche?

In modo analogo a un indice di un libro, la disponibilità di un indice digitale consente al PC e alle app di trovare contenuto più velocemente mediante la ricerca di termini o proprietà comuni, ad esempio la data di creazione di un file. Un indice completamente integrato può restituire le risposte a ricerche del tipo "Mostra tutti i brani dei Coldplay" in una frazione di secondo rispetto ai minuti che la ricerca potrebbe richiedere senza la presenza di un indice.

Quali sono le informazioni indicizzate?

Per impostazione predefinita, tutte le proprietà dei file vengono indicizzate, inclusi i nomi di file e percorsi completi dei file stessi. Per i file con testo, il contenuto viene indicizzato per consentire di eseguire la ricerca di parole all'interno dei file.

Anche le app installate possono aggiungere le proprie informazioni all'indice per velocizzare la ricerca. Per impostazione predefinita, Outlook 2016 aggiunge ad esempio all'indice tutti i messaggi e-mail sincronizzati con il computer e utilizza l'indice per la ricerca all'interno dell'app.

Quali app usano l'indice?

Molte app predefinite nel tuo PC usano l'indice. Esplora file, Foto e Groove utilizzano l'indice per accedere ai file e per tenere traccia delle modifiche. Microsoft Edge utilizza l'indice per fornire risultati della cronologia nella barra degli indirizzi. Outlook utilizza l'indice per eseguire ricerche nei messaggi e-mail e Cortana lo utilizza per fornire più rapidamente risultati della ricerca dal PC.

Molte app nel Microsoft Store dipendono anche dall'indice per fornire risultati della ricerca aggiornati per i file e altri contenuti. Se si disabilita l'indice, tali app vengono eseguite più lentamente o non funzionano affatto, a seconda di quanto si basino sull'indice stesso.

Perché l'indicizzazione viene eseguita automaticamente nel mio PC in qualsiasi momento?

Il PC Windows 10 tiene costantemente traccia delle modifiche ai file e aggiorna l'indice con le informazioni più recenti. A tale scopo, vengono aperti file modificati di recente, vengono esaminate le modifiche e le nuove informazioni vengono archiviate nell'indice.

Dove vengono archiviate le informazioni dell'indice?

Tutti i dati raccolti tramite l'indicizzazione sono archiviati localmente nel tuo PC. Nessuna parte di dati viene inviata ad altri computer né a Microsoft. Le app installate nel tuo PC, tuttavia, possono essere in grado di leggere i dati dell'indice, pertanto è necessario prestare attenzione agli elementi installati e verificare che l'origine sia attendibile.

Qual è la quantità di spazio utilizzata dall'indice?

Come regola generale, l'indice deve essere inferiore al 10% della dimensione del file indicizzati. Se ad esempio si dispone di 100 MB di file di testo, l'indice per tali file deve essere inferiore a 10 MB.

L'indice può richiedere una percentuale superiore se sono presenti molti file di dimensioni ridotte (meno di 4 KB) o se si esegue l'indicizzazione del codice del computer. In entrambi i casi, la dimensione dell'indice aumenterà in modo significativo in proporzione alle dimensioni dei file. Se sono presenti molti file di piccole dimensioni ed è necessario liberare spazio nel tuo PC, ti consigliamo di rimuovere il percorso di tali file dall'indicizzazione nella pagina Opzioni di indicizzazione del Pannello di controllo selezionando l'opzione Modifica.

Quali lingue è possibile indicizzare?

Tutti i Language Pack installati con Windows includono le informazioni per l'indicizzazione del contenuto nella lingua specifica. Se sono presenti file o altri contenuti in una lingua non installata nel tuo PC, l'indice tenterà di rendere possibile la ricerca, anche se l'operazione non sempre riesce.

Per installare più Language Pack per fare in modo che sia possibile eseguire la ricerca nella lingua specifica nel PC, vai a Impostazioni > Data/ora e lingua  > Area geografica e lingua e quindi seleziona Aggiungi una lingua.

Quali tipi di file è possibile indicizzare?

Per un elenco dei tipi di file che è possibile indicizzare, vai alla pagina Opzioni di indicizzazione del Pannello di controllo e seleziona Avanzate > Tipi di file.

È possibile modificare la quantità di informazioni di un file da indicizzare?

Sì. Sono disponibili due opzioni per la quantità di un file che è possibile indicizzare: solo le proprietà o le proprietà e il contenuto. Se indicizzi solo le proprietà, l'indicizzazione non renderà visibile il contenuto del file né renderà possibile la ricerca all'interno. Sarai comunque in grado di cercare il file in base al nome, ma non al contenuto.

Se scegli di non indicizzare il contenuto del file, le dimensioni dell'indice possono ridursi, ma in alcuni casi l'individuazione del file può essere difficile.

Per scegliere un'opzione per ogni tipo di file, vai alla pagina Opzioni di indicizzazione del Pannello di controllo e seleziona Avanzate > Tipi di file.

Serve aiuto?

Amplia le tue competenze
Esplora i corsi di formazione
Ottieni in anticipo le nuove caratteristiche
Partecipa a Microsoft Insider

Queste informazioni sono risultate utili?

Grazie per il feedback!

Grazie per il tuo feedback! Potrebbe essere utile metterti in contatto con uno dei nostri operatori del supporto di Office.

×