Creare una query con parametri

Quando si esegue una query di dati in Excel, è consigliabile usare un valore di input-parametro-per specificare qualcosa sulla query. A questo scopo, puoi creare una query con parametri. Il modo in cui si creano query di parametri e come si comportano dipende dal fatto che si usi Microsoft query o Power query.

Suggerimento: I parametri di Power query sono molto diversi da quelli usati nelle query basate su SQL. È inoltre possibile usare una query anziché un parametro effettivo, se necessario, per filtrare i dati. Valutare la possibilità di leggere le sezioni di esempio di Power query prima di creare parametri in Power query.

Microsoft query

Power Query

Impatto sui parametri sulle query

I parametri vengono usati nella clausola WHERE della query, che funzionano sempre come filtro per i dati recuperati.

I parametri possono essere usati in qualsiasi passaggio di query. Oltre a fungere da filtro dati, i parametri possono essere usati per specificare elementi come il percorso di un file o il nome di un server.

Opzioni di input del parametro

I parametri possono richiedere all'utente un valore di input quando la query viene eseguita o aggiornata, usa una costante come valore di input oppure usa il contenuto di una cella specificata come valore di input.

I parametri non richiedono l'input. Puoi invece modificarne il valore usando l'editor di Power query. Oppure, invece di un parametro in buona fede, puoi usare una query che fa riferimento a una posizione esterna con un valore che puoi facilmente modificare.

Ambito Parameter

Un parametro fa parte della query che modifica e non può essere riutilizzato in altre query.

I parametri sono separati dalle query: una volta creato, è possibile aggiungere un parametro alle query in base alle esigenze.

  1. Fare clic su dati > ottenere & trasformare i dati > ottenere dati > da altre origini > da Microsoft query.

  2. Seguire i passaggi della creazione guidata query. Nella schermata creazione guidata query-fine selezionare Visualizza dati o modifica query in Microsoft query e quindi fare clic su fine. Verrà visualizzata la finestra Microsoft query e verrà visualizzata la query.

  3. Fare clic su visualizza> SQL. Nella finestra di dialogo SQL visualizzata individuare la clausola WHERE, ovvero una linea che inizia con la parola WHERE, in genere alla fine del codice SQL. Se non è presente una clausola WHERE, aggiungerne una digitando la posizione in una nuova riga alla fine della query.

  4. Dopo dove digitare il nome del campo, un operatore di confronto (=, <, >, LIKE e così via) e una delle opzioni seguenti:

    • Per una richiesta di parametro generico, digitare un punto interrogativo (?). Nessuna frase utile viene visualizzata nella richiesta visualizzata quando viene eseguita la query.

      Visualizzazione SQL della query MS che enfatizza la clausola WHERE

    • Per una richiesta di parametro che consente agli utenti di immettere un input valido, digitare una frase racchiusa tra parentesi quadre. La frase viene visualizzata nel prompt dei parametri quando viene eseguita la query.

      Visualizzazione SQL della query MS che enfatizza la clausola WHERE

  5. Dopo aver completato l'aggiunta di condizioni con i parametri alla clausola WHERE, fare clic su OK per eseguire la query. In Excel viene chiesto di specificare un valore per ogni parametro, quindi Microsoft query Visualizza i risultati.

  6. Quando si è pronti per caricare i dati, chiudere la finestra di Microsoft query per restituire i risultati a Excel. Verrà visualizzata la finestra di dialogo Importa dati.

    Finestra di dialogo Importa dati in Excel

  7. Per rivedere i parametri, fare clic su Proprietà. Nella finestra di dialogo Proprietà connessione, nella scheda definizione , fare clic su parametri.

    Finestra di dialogo Proprietà connessione

  8. Nella finestra di dialogo parametri vengono visualizzati i parametri usati nella query. Selezionare un parametro in nome parametro per rivedere o modificare il modo in cui viene ottenuto il valore del parametro. È possibile modificare la richiesta di parametro, immettere un valore specifico o specificare un riferimento di cella.

    Finestra di dialogo parametro di query MS

  9. Fare clic su OK per salvare le modifiche e chiudere la finestra di dialogo parametri, quindi nella finestra di dialogo Importa dati fare clic su OK per visualizzare i risultati della query in Excel.

Ora la cartella di lavoro ha una query di parametri. Ogni volta che si esegue la query o si aggiorna la connessione dati, Excel controlla il parametro per completare la clausola WHERE della query. Se il parametro richiede un valore, verrà visualizzata la finestra di dialogo Immettere valore parametro per raccogliere l'input: è possibile digitare un valore o fare clic su una cella che contiene il valore. Puoi anche specificare che il valore o il riferimento che fornisci deve sempre essere usato e se usi un riferimento di cella puoi specificare che Excel dovrebbe aggiornare automaticamente la connessione dati (ad esempio, eseguire di nuovo la query) ogni volta che viene modificato il valore della cella specificata.

Nota: Questo argomento presuppone che tu sappia come creare una connessione a un database di Access usando Power query. Per altre informazioni, vedere connettersi a un database di Access.

È possibile usare i parametri in scenari di Power query diversi da quelli appena filtrati: qualsiasi passaggio di una query di Power query può avere parametri. Ad esempio, puoi usare un parametro per specificare parti della stringa Connect nel passaggio di origine, come il nome di un file.

I parametri di Power query hanno nomi. Per usare un parametro, fare riferimento a esso per nome nella formula per un passaggio. Si supponga ad esempio di voler rivedere i dati relativi alle pagine Web da gestire e di filtrare i dati in base alla data di pubblicazione. Anche se è sempre possibile usare solo i filtri predefiniti nell'anteprima della query, l'uso di un parametro per fornire una data per il filtro consente di risparmiare tempo e di offrire maggiore flessibilità. Passiamo a questo esempio.

In una cartella di lavoro vuota creiamo una connessione al database di Access con i record del traffico Web che vogliamo, inclusi i campi che indicano quando ogni pagina è stata originariamente pubblicata. Caricato in Power query, ha un aspetto simile al seguente:

Editor di Power query che descrive i dati caricati

Dato che vogliamo filtrare in base alla data, modifichiamo il tipo di dati della colonna che stiamo usando, FirstPublishDate. I dati relativi a data/ora sono presenti nell'origine, ma non ci interessa la pubblicazione dell'ora del giorno e la necessità di specificarla potrebbe risultare noiosa, quindi cambieremo il tipo di dati Data.

Editor di Power query che Visualizza i risultati

Creiamo quindi un parametro per limitare i risultati in base alla data in cui è stata originariamente pubblicata la pagina. Fare clic su Home> parametri > gestire i parametri per aprire la finestra di dialogo parametri.

Finestra di dialogo parametri di Power query

Fare clic su nuovoe la maschera Visualizza un nuovo parametro denominato parametro1 senza altre informazioni.

Modifichiamo alcune proprietà dei parametri:

  • Cambiare nome in FirstPubD

  • Modificare Description la descrizione della data della prima pubblicazione della pagina.

  • Modificare il tipo di Data in modo che il parametro accetti solo i valori di data

  • Impostare il valore corrente in modo che il parametro non filtri tutte le righe quando non è stato fornito l'input: si usa 1/1/2010.

Suggerimento: Il nome e la descrizione devono fornire un contesto sufficiente per aiutare gli utenti a capire come e perché usare il parametro. Anche se si è l'unica persona che utilizzerà il parametro, potrebbe essere necessario un promemoria di tanto in tanto.

Fare clic su OK per creare il parametro e vederlo nell'editor di Power query.

Editor di Power query che visualizza un parametro

Ora il nostro parametro è elencato nel pannello query: possiamo selezionarlo per visualizzarlo nel pannello principale oppure fare clic con il pulsante destro del mouse su di esso per altre opzioni. Quando si seleziona un parametro, è possibile modificare il valore corrente nel pannello principale o fare clic su Gestisci parametro per modificare le altre impostazioni.

Ora possiamo usare questo parametro nella query originale. Si fa clic sulla query originale nel riquadro query per visualizzarla. Si vuole usare il parametro per filtrare i risultati in base alla data della prima pubblicazione, quindi selezionare la colonna FirstPublishDate , fare clic sulla freccia Filtro/ordinamento sul bordo destro dell'intestazione di colonna, scegliere filtri per datae quindi fare clic su dopo....

Editor di Power query che visualizza un menu di filtro data

Nella finestra di dialogo Filtro righe selezionare parametro nell'elenco di opzioni del filtro.

Finestra di dialogo Filtra righe

Immettere o selezionare un valore viene sostituito da un elenco di parametri disponibili. C'è solo uno, quello appena creato, FirstPubD.

Finestra di dialogo Filtra righe che visualizza un parametro selezionato

Selezionarla e fare clic su OK. L'editor di Power query carica la query usando il nuovo parametro come filtro.

Editor di Power query che Visualizza i risultati filtrati

Per testare il parametro, viene modificato il relativo valore in 1/1/2018.

Editor di Power query che visualizza un parametro

Aggiorniamo la query, che ora Mostra solo le righe che hanno un FirstPublishDate dopo 1/1/2018.

Editor di Power query che Visualizza i risultati filtrati

Ora abbiamo una query che filtra in base alla data usando un parametro. Per filtrare i risultati per FirstPublishDate, non è più necessario trovare il campo, fare clic sulla freccia Filtro/ordinamento, scegliere l'icona dopo... tipo di filtro e immettere un valore di data: si può semplicemente cambiare il valore di FirstPubD e aggiornare la query. Possiamo inoltre riutilizzare il nuovo parametro, ad esempio, se decidiamo di tirare un set di campi diverso dall'origine dati originale in un nuovo foglio di lavoro, ma vuoi comunque includere FirstPubDate e usarlo per filtrare i risultati.

I parametri sono chiaramente molto utili, ma è comunque necessario usare l'editor di Power query per modificare il valore del parametro. È possibile modificare il valore del filtro senza aprire l'editor di Power query. A questo scopo, creeremo una tabella nel foglio di lavoro in cui la query viene caricata e una nuova connessione di Power query alla tabella, quindi usare la nuova query per filtrare la query principale.

Nel foglio di lavoro in cui viene caricata la query si inseriscono alcune righe sopra i dati importati. Creiamo quindi una tabella di Excel con una riga per contenere il valore del parametro.

Cartella di lavoro di Excel che visualizza una tabella Parameter e i dati caricati da Power query

Per usare la nuova tabella per filtrare le query, è necessario connettersi ad essa in Power query. Per creare una connessione alla tabella, è possibile selezionarla e quindi fare clic su da tabella/intervallo nella scheda dati . Viene aperta la nuova connessione e viene visualizzata la nuova tabella nell'editor di Power query.

Dati della tabella di Excel caricati nell'editor di Power query

Dato che i dati vengono caricati come tipo di dati data/ora, è necessario modificarli nel tipo di dati data in modo che corrisponda al nostro parametro, quindi fare clic su Home > trasformare > tipo di dati > Data.

Posizionare il puntatore del mouse sul comando tipo di dati nel gruppo trasforma della scheda Home della barra multifunzione di editor di Power query.

È anche possibile rinominare la query in qualcosa di più significativo rispetto a tabella2. Per chiarire a cosa serve, lo denomiamo FirstPubDate.

Editor di Power query con la casella nome evidenziata

Poiché si vuole passare un valore, non la tabella stessa, è necessario eseguire il drill-down per il valore di data. A tale scopo, fare clic con il pulsante destro del mouse sul valore nei dati visualizzati in anteprima e quindi scegliere drill-down.

Menu di scelta rapida di Power query editor per un valore di campo

L'anteprima ora Visualizza il valore invece della tabella.

Editor di Power query che visualizza un singolo valore di data

Non è necessario che i dati della nuova query vengano caricati ovunque: i dati sono già presenti nel foglio di lavoro nella posizione desiderata. Ci serve solo la connessione in modo che Power query possa ottenere il valore del parametro. Quindi, scegliamo File> Chiudi & carico in... per aprire la finestra di dialogo Importa dati e quindi selezioniamo solo Crea connessione.

Finestra di dialogo Importa dati con l'opzione crea solo connessione selezionata

Ora abbiamo una query denominata "FirstPubDate" che estrae un singolo valore di data da una tabella nel foglio di lavoro appena sopra dove viene caricata la query principale. Ora è sufficiente usare questa query come parametro per filtrare la query principale. Apriamo quindi la query principale e modifichiamo il passaggio che filtra le righe usando la colonna FirstPublishDate. Espandiamo la barra della formula e selezioniamo il parametro creato in precedenza (FirstPubD). Digitiamo quindi un "a" dopo FirstPubD -poiché il nome della nuova query inizia con le stesse lettere del parametro, Power query lo Visualizza come opzione da selezionare.

Barra della formula dell'editor di Power query espansa

Selezionarlo, quindi fare clic all'esterno della barra della formula per applicare il passaggio.

Editor di Power query con dati caricati

Tutto sembra corretto, quindi chiudiamo l'editor di Power query e salviamo le modifiche. Per testare il parametro, nel foglio di lavoro del report modifichiamo il valore della cella nella tabella nella parte superiore di 5/4/2019, quindi aggiorniamo la connessione per visualizzare i dati filtrati.

Dati filtrati in Excel

Il nuovo filtro funziona. Quindi salviamo e chiudiamo la cartella di lavoro. Ora tutti gli utenti che usano la cartella di lavoro possono specificare una data della prima pubblicazione da usare come filtro di query, proprio nello stesso foglio in cui viene caricata la query.

  1. Fare clic su dati > ottenere & trasforma dati > ottenere dati > avviare l'editor di Power query.

  2. Nell'editor di Power query fare clic su Home > parametri > gestire i parametri.

  3. Nella finestra di dialogo parametri fare clic su nuovo.

  4. Impostare le opzioni seguenti in base alle esigenze:

    • Nome : dovrebbe riflettere la funzione del parametro, ma mantenerla il più breve possibile.

    • Descrizione : può contenere qualsiasi dettaglio che consentirà agli utenti di usare correttamente il parametro.

    • Obbligatorio -selezionare per impostare questo parametro come richiesto da un valore.

    • Type : specifica il tipo di dati necessario per il parametro.

    • Valori suggeriti : se lo si desidera, aggiungere un elenco di valori o specificare una query che fornisca suggerimenti per l'input.

    • Valore predefinito : viene visualizzato solo se i valori suggeriti sono impostati su un elenco di valori e viene specificato quale voce di elenco è l'impostazione predefinita.

    • Valore corrente -a seconda della posizione in cui si usa il parametro, se è vuota, la query potrebbe non restituire risultati. Se necessario è selezionato, il valore corrente non può essere vuoto.

  5. Fare clic su OK per creare il parametro.

  1. Aprire una query nell'editor di Power query.

  2. Fare clic sulla freccia sul bordo destro dell'intestazione di una colonna che si vuole usare per filtrare i dati e quindi scegliere un filtro dal menu visualizzato.

  3. Nella finestra di dialogo Filtro righe fare clic sul pulsante a destra della condizione di filtro e quindi eseguire una delle operazioni seguenti:

    • Per usare un parametro esistente, fare clic su parametroe quindi selezionare il parametro desiderato nell'elenco visualizzato a destra.

    • Per usare un nuovo parametro, fare clic su nuovo parametro...e quindi creare un parametro.

  1. Nel foglio di lavoro in cui è caricata la query che si vuole filtrare, creare una tabella con due celle: un'intestazione e un valore.

  2. Fare clic sul valore, quindi su dati > ottenere & trasformare i dati > da tabella/intervallo.

  3. Nell'editor di Power query apportare le modifiche desiderate alla connessione alla tabella (ad esempio, modificando il tipo di dati o il nome), quindi fare clic su Home > chiudere > chiudere & caricare > chiudere & carico....

  4. Nella finestra di dialogo Importa dati fare clic su Crea connessione, facoltativamente selezionare Aggiungi a modello di datie quindi fare clic su OK.

  5. Aprire la query che si vuole filtrare nell'editor di Power query.

  6. Fare clic sulla freccia sul bordo destro dell'intestazione della colonna che si vuole usare per filtrare i dati e quindi scegliere un filtro dal menu visualizzato.

  7. Eseguire una delle operazioni seguenti:

    • Selezionare un valore nell'elenco a discesa dei valori (provenienti dai dati interrogati).

    • Selezionare un valore usando il pulsante sul bordo destro della condizione di filtro.

  8. Fare clic sulla freccia sul bordo destro della barra della formula per visualizzare l'intera query.

  9. La condizione di filtro segue la parola ognuno:

    • Il nome della colonna filtrata viene visualizzato tra parentesi quadre.

    • L'operatore di confronto segue immediatamente il nome della colonna.

    • Il valore di filtro segue immediatamente l'operatore di confronto e termina con la parentesi di chiusura. Selezionare l'intero valore.

  10. Iniziare a digitare il nome della connessione di tabella appena creata e quindi selezionarla nell'elenco visualizzato.

  11. Fare clic su Home > chiudere > chiudere & carico.

    La query USA ora il valore nella tabella creata per filtrare i risultati della query. Per usare un nuovo valore, modificare il contenuto della cella e quindi aggiornare la query.

Vedere anche

Creare un elenco a discesa

Nota:  Questa pagina è stata tradotta automaticamente e potrebbe contenere errori di grammatica o imprecisioni. L'intento è quello di rendere fruibile il contenuto. Queste informazioni sono risultate utili' Questo è l'articolo in inglese per riferimento.

Serve aiuto?

Amplia le tue competenze su Office
Esplora i corsi di formazione
Ottieni in anticipo le nuove caratteristiche
Partecipa al programma Office Insider

Queste informazioni sono risultate utili?

Grazie per il feedback!

Grazie per il tuo feedback! Potrebbe essere utile metterti in contatto con uno dei nostri operatori del supporto di Office.

×