Diagnostica, feedback e privacy in Windows 10

In combinazione, il feedback e la diagnostica rappresentano il modo in cui tu e il tuo dispositivo Windows 10 comunicate a Microsoft ciò che sta effettivamente accadendo.

Mentre usi Windows, raccogliamo le informazioni di diagnostica e per essere certi di ascoltare il parere dei clienti, abbiamo anche realizzato sistemi per consentirti di inviare feedback in qualsiasi momento e in situazioni particolari, ad esempio quando Windows 10 ti pone domande sulla tua opinione in merito a un determinato aspetto.

Nota

Microsoft sta aumentando la trasparenzaclassificando i dati raccolti come obbligatori o facoltativi. Windows 10 sta effettuando l'aggiornamento dei dispositivi per riflettere questa nuova classificazione e durante questa transizione i dati di diagnostica di base verranno riclassificati come dati di diagnostica obbligatori e i dati di diagnostica completi verranno riclassificati come dati diagnostici facoltativi.

Quali dati vengono raccolti e perché

Microsoft usa i dati di diagnostica per mantenere Windows sicuro e aggiornato, risolvere i problemi e apportare miglioramenti al prodotto, come descritto in dettaglio più avanti. Indipendentemente dal fatto che tu scelga di inviare i dati di diagnostica facoltativi, il tuo dispositivo sarà sicuro e funzionerà normalmente. Questi dati vengono trasmessi a Microsoft e archiviati con uno o più identificatori univoci che permettono a Microsoft di riconoscere un utente su un dispositivo singolo e comprendere le problematiche di servizio del dispositivo e i relativi schemi di utilizzo.

  • I dati di diagnostica Obbligatori sono informazioni sul tuo dispositivo, sulle impostazioni, sulle funzionalità e sul funzionamento corretto. Questo è il livello minimo di dati di diagnostica necessario per mantenere il dispositivo affidabile, sicuro con un funzionamento normale.

  • I dati di diagnostica Facoltativi includono dettagli aggiuntivi sul dispositivo e sulle impostazioni, sulla funzionalità e sull'integrità del dispositivo. I dati di diagnostica facoltativi includono anche informazioni sui siti Web visitati, sull'attività del dispositivo (a volte definita "utilizzo") e sulla segnalazione avanzata degli errori. Inoltre, i dati di diagnostica facoltativi possono includere lo stato della memoria del dispositivo quando si verifica l'arresto anomalo di un sistema o dell'app (tali dati potrebbero inavvertitamente includere parti di un file che stavi usando quando si è verificato il problema). I dati di diagnostica obbligatori verranno sempre inclusi quando scegli di inviare dati di diagnostica facoltativi. Anche se il tuo dispositivo sarà sicuro e funzionerà normalmente quando invii soltanto i dati di diagnostica obbligatori, le informazioni aggiuntive che raccogliamo quando hai scelto di inviare i dati di diagnostica facoltativi faciliteranno l'identificazione e la correzione dei problemi e favoriranno l'ottimizzazione del prodotto a vantaggio di tutti i clienti di Windows.

Alcuni dei dati descritti sopra potrebbero non essere raccolti dal dispositivo anche nel caso in cui l’utente scelga di inviare i dati di diagnostica facoltativi. Microsoft riduce al minimo il volume di dati di diagnostica facoltativi che raccoglie da tutti i dispositivi raccogliendo alcuni dei dati solo da una piccola percentuale di dispositivi (campione). Eseguendo Visualizzatore dati di diagnostica, puoi vedere un'icona che indica se il tuo dispositivo fa parte di un campione e i dati specifici che vengono raccolti dal dispositivo. Le istruzioni per scaricare lo strumento Visualizzatore dati di diagnostica sono disponibili in Start > Impostazioni > Privacy > Feedback e diagnostica.

I dati specifici raccolti in Diagnostica Windows sono soggetti a modifiche per consentire a Microsoft la flessibilità di raccogliere i dati necessari per gli scopi descritti. Ad esempio, per garantire che Microsoft possa risolvere il problema di prestazioni più recente che influisce sull’esperienza di elaborazione degli utenti o aggiornare un dispositivo Windows 10 appena uscito sul mercato, Microsoft potrebbe dover raccogliere elementi di dati che non venivano raccolti in precedenza. Per un elenco aggiornato dei tipi di dati raccolti per i dati di diagnostica obbligatori e i dati di diagnostica facoltativi, vedi Eventi e campi di diagnostica obbligatori di Windows (livello Di base) e Dati di diagnostica facoltativi di Windows 10 (livello Completi)

I dati di diagnostica Obbligatori vengono utilizzati per mantenere aggiornati i dispositivi Windows. Microsoft usa:

  • Le informazioni sull'errore di base per determinare se i problemi che il dispositivo sta riscontrando possano essere risolti dal processo di aggiornamento.

  • Le informazioni sul dispositivo, sulle impostazioni e sulle funzionalità, incluse le applicazioni e i driver installati sul dispositivo, per sapere se il dispositivo è pronto per (e compatibile con) il sistema operativo o la versione dell'app in uscita e può essere sottoposto all'aggiornamento.

  • La registrazione delle informazioni del processo di aggiornamento stesso, per conoscere lo stato degli aggiornamenti del dispositivo attraverso le fasi di download, preinstallazione, post-installazione, post-riavvio e configurazione.

  • I dati relativi alle prestazioni degli aggiornamenti su tutti i dispositivi Windows, per valutare il successo della distribuzione di un aggiornamento e per conoscere le caratteristiche del dispositivo (ad esempio hardware, periferiche, impostazioni e applicazioni) associate all'esito positivo o negativo di un aggiornamento.

  • I dati sui dispositivi che hanno riscontrato errori di aggiornamento con le relative motivazioni, per determinare se offrire di nuovo lo stesso aggiornamento.

Sia i dati di diagnostica Obbligatori che i dati di diagnostica Facoltativi vengono utilizzati per risolvere i problemi e mantenere affidabili e sicuri Windows e i relativi prodotti e servizi.

Microsoft utilizza i dati di diagnostica Obbligatori per:

  • Comprendere l'elevato numero di combinazioni hardware, sistema e software usate dai clienti.

  • Analizzare i problemi in base a specifiche combinazioni hardware, sistema e software e identificare dove si verificano problemi con un set di dispositivi specifico o limitato.

  • Determinare se un'app o un processo riscontra un problema di prestazioni (ad esempio, l'app si blocca o si arresta) e quando viene creato un file dump di arresto anomalo sul dispositivo (i dump di arresto anomalo non vengono raccolti senza ulteriori permessi, come la scelta di inviare i dati di diagnostica facoltativi).

  • Comprendere l'efficacia e risolvere i problemi con il sistema di trasmissione diagnostica stesso.

Microsoft usa i dati aggiuntivi raccolti quando scegli di inviare i dati di diagnostica Facoltativi per individuare e risolvere i problemi più rapidamente.

Vengono usate:

  • Le informazioni sull'attività dell'app per capire cosa stava facendo l'utente in un'app che ha causato un problema in concomitanza con le informazioni sull'impatto di altre app o processi in esecuzione su un dispositivo.

  • Le informazioni sull'integrità del dispositivo, come il livello della batteria o la velocità con cui le applicazioni rispondono all'input, per comprendere meglio i dati raccolti sui problemi relativi alle prestazioni delle applicazioni e apportare le correzioni.

  • Le informazioni contenute nella segnalazione degli errori avanzata e nei dump di arresto anomalo per comprendere meglio i dati relativi alle condizioni specifiche in cui si è verificato un errore o un arresto anomalo.

I dati di diagnostica Obbligatori vengono utilizzati per migliorare Windows. I dati di diagnostica Facoltativi vengono utilizzati per migliorare Windows e i relativi prodotti e servizi.

Microsoft utilizza i dati di diagnostica Obbligatori per il miglioramento del prodotto nel contesto di un dispositivo Windows aggiornato e sicuro, la risoluzione dei problemi, l'accessibilità, l'affidabilità, le prestazioni, il miglioramento delle funzionalità di Windows esistenti, la compatibilità delle app, dei driver e delle altre utilità, la privacy e l'efficienza energetica.

Microsoft utilizza i dati di diagnostica Obbligatori come indicato di seguito:

  • Le informazioni sui dispositivi, sulle periferiche e sulle impostazioni dei clienti (e le loro configurazioni) vengono utilizzate per dare la priorità ai miglioramenti del prodotto, determinando quali miglioramenti avranno il maggiore impatto positivo sulla maggior parte dei clienti di Windows 10.

  • Le informazioni sulle app installate sui dispositivi vengono usate per classificare in ordine di priorità i test di compatibilità delle app e i miglioramenti delle funzionalità per le app più richieste.

Altri dati raccolti quando scegli di inviare i dati di diagnostica Facoltativi vengono usati per rendere ancora più significativi i miglioramenti per Windows e i relativi prodotti e servizi:

  • Le informazioni sull'attività delle app ci aiutano a dare la priorità ai test di compatibilità delle app e a migliorare le caratteristiche delle app e delle funzionalità utilizzate di più.

  • Le informazioni sull'impatto delle caratteristiche del dispositivo, della configurazione e dell'attività delle app sull'integrità del dispositivo (ad esempio sulla durata della batteria) vengono utilizzate per analizzare e apportare modifiche che migliorano le prestazioni dei dispositivi Windows.

  • Le informazioni aggregate sulla cronologia di navigazione dei browser Microsoft vengono usate per mettere a punto gli algoritmi di ricerca di Bing e fornire risultati della ricerca più efficaci.

Se il dispositivo è gestito dal reparto IT di un'organizzazione, potrebbero esserci ulteriori modifiche al modo in cui vengono gestiti i dati di diagnostica a seconda dei criteri di gruppo impostati nel dispositivo. Per ulteriori informazioni, vedi Configurare i dati di diagnostica Windows nell'organizzazione. Se un'azienda assegna a Microsoft la gestione dei propri dispositivi, i dati di diagnostica e degli errori verranno utilizzati per la gestione, il monitoraggio e la risoluzione dei problemi dei dispositivi aziendali.

Se scegli di abilitare Esperienze personalizzate, Microsoft userà i tuoi dati di diagnostica Windows per offrirti suggerimenti, annunci e consigli personalizzati e per migliorare le esperienze Microsoft. Se l'utente ha selezionato Di base come impostazione dei dati di diagnostica, la personalizzazione si basa sulle informazioni relative al dispositivo dell'utente, alle impostazioni e alle funzionalità, nonché al funzionamento corretto o meno.  Se l’utente ha selezionato Completi, la personalizzazione si basa anche su informazioni relative alle modalità di utilizzo di app e funzionalità, nonché all’integrità del dispositivo. Microsoft non usa i dati relativi ad arresti anomali, siti Web visitati, riconoscimento vocale, digitazione e input penna per la personalizzazione quando riceve tali dati da parte dei clienti che hanno selezionato Completi. 

Esperienze personalizzate includono suggerimenti su come personalizzare e ottimizzare Windows, nonché annunci pubblicitari e consigli su hardware, app, funzionalità, servizi e prodotti di Microsoft e di terze parti per le esperienze di Windows. Ad esempio, per utilizzare al meglio il dispositivo, Microsoft potrebbe informare l’utente sulle funzionalità nuove o su quelle potrebbe non conoscere. Se si è verificato un problema con il dispositivo Windows, potrebbe essere offerta una soluzione. Potrebbe esserti data la possibilità di personalizzare la schermata di blocco con delle immagini o potrebbero essere visualizzate più immagini che corrispondono alle tue preferenze e meno immagini che invece non gradisci. In alternativa, se l’utente sta esaurendo lo spazio sul disco rigido, Windows potrebbe consigliare di provare OneDrive o di acquistare altro hardware per ottenere più spazio.

Se scegli di attivare Migliora l'input penna e la digitazione, Microsoft raccoglierà campioni del contenuto digitato o scritto per migliorare funzionalità quali il riconoscimento della grafia, il completamento automatico, la previsione delle parole successive e la correzione ortografica e utilizzerà questi dati in forma aggregata per migliorare la funzionalità di input penna e digitazione per tutti gli utenti. Quando Microsoft raccoglie i dati di diagnostica di input penna e digitazione, questi vengono suddivisi in piccoli campioni ed elaborati per rimuovere identificatori univoci, informazioni di sequenziazione e altri dati (ad esempio nomi, indirizzi e-mail e valori numerici) che potrebbero essere usati per ricostruire il contenuto originale o associare l’input all’utente. Includono anche i dati sulle prestazioni associati, come le modifiche apportate manualmente al testo e le parole aggiunte al dizionario. Questi dati non vengono utilizzati per le Esperienze personalizzate.

Nota

Nelle versioni precedenti di Windows, l'impostazione Migliora l'input penna e la digitazione non è disponibile e questi dati vengono raccolti quando Dati di diagnostica è impostato su Completi.

Come controllare le impostazioni di feedback e di diagnostica

Quando imposti il dispositivo Windows 10 per la prima volta, puoi scegliere le impostazioni di privacy, inclusa l'impostazione Dati di diagnostica che può essere impostata su Di base o Completi.

Durante la configurazione, puoi inoltre scegliere se impostare Esperienze personalizzate su Attivato o Disattivato. Nelle versioni più recenti di Windows, puoi scegliere se desideri impostare Migliora l'input penna e la digitazione su Attivato o Disattivato.

Se decidi di voler modificare queste impostazioni dopo aver completato l'installazione di Windows 10, segui i passaggi appropriati indicati nelle sezioni seguenti.

Per modificare l'impostazione Dati di diagnostica

  1. Vai a Start , quindi seleziona Impostazioni > Privacy > Diagnostica e feedback.

  2. In Dati di diagnostica, seleziona l'opzione che preferisci. Se le opzioni non sono disponibili, il dispositivo usato potrebbe essere gestito dalla tua azienda o organizzazione. In questo caso, verrà visualizzato il messaggio Alcune impostazioni sono nascoste o gestite dall'organizzazione nella parte superiore della pagina delle impostazioni Diagnostica e feedback.

Nota

Windows ha anche altre impostazioni della privacy che specificano se le attività dell'app e i dati della cronologia esplorazioni debbano essere inviati a Microsoft, ad esempio l'impostazione Cronologia attività.

Per modificare l'impostazione Esperienze personalizzate

  1. Vai a Start , quindi seleziona Impostazioni > Privacy > Diagnostica e feedback.

  2. In Esperienze personalizzate, scegli l'impostazione che desideri.

Per visualizzare i dati di diagnostica

Puoi visualizzare i dati di diagnostica per il tuo dispositivo in tempo reale tramite il Visualizzatore dati di diagnostica. Potrai visualizzare solo i dati disponibili mentre è in esecuzione il Visualizzatore dati di diagnostica. Il Visualizzatore dati di diagnostica non consente di visualizzare la cronologia dei dati di diagnostica.

  1. Vai a Start , quindi seleziona Impostazioni > Privacy > Diagnostica e feedback.

  2. Assicurati che l'impostazione Visualizzatore dati di diagnostica sia Attivata e quindi seleziona Visualizzatore dati di diagnostica.

Per eliminare i dati di diagnostica

In Elimina dati di diagnostica puoi eliminare i dati di diagnostica per il tuo dispositivo. La selezione di questa opzione non elimina i dati di diagnostica associati al tuo account utente, né interrompe l'invio dei dati di diagnostica a Microsoft.

  1. Vai a Start , quindi seleziona Impostazioni > Privacy > Diagnostica e feedback.

  2. In Elimina dati di diagnostica seleziona Elimina.

Visita il Dashboard di privacy di Microsoft per vedere ed eliminare eventuali dati di diagnostica aggiuntivi associati all'account Microsoft.

Per interrompere l'uso da parte di Microsoft del testo digitato e scritto per migliorare i servizi di digitazione e di scrittura per tutti i clienti

  1. Vai a Start , quindi seleziona Impostazioni > Privacy > Diagnostica e feedback.

  2. In Migliora input penna e digitazione, scegli l'impostazione che desideri. Per le versioni precedenti di Windows in cui non esiste questa impostazione, seleziona Di base in Dati di diagnostica.

Per modificare la frequenza con cui viene richiesto il feedback

A volte verrà visualizzato un messaggio in cui ti verrà chiesto di valutare i prodotti o i servizi utilizzati o di fornire un tuo feedback. Puoi utilizzare l'impostazione Frequenza feedback per modificare la frequenza con cui ti viene richiesto il feedback.

  1. Vai a Start , quindi seleziona Impostazioni > Privacy > Diagnostica e feedback.

  2. In Frequenza feedback, seleziona l'opzione che desideri.

Per inviare feedback in qualsiasi momento

  1. Digita Hub di Feedback nella barra di ricerca.

  2. Digita alcune parole chiave relative al problema nella casella Invia il tuo feedback per migliorare Windows e premi INVIO.

  3. Se il problema è già stato segnalato, aggiungi un voto a favore. Se non trovi il problema, seleziona Aggiungi nuovo feedback, quindi compila il modulo.

Serve aiuto?

Amplia le tue competenze
Esplora i corsi di formazione
Ottieni in anticipo le nuove caratteristiche
Partecipa a Microsoft Insider

Queste informazioni sono risultate utili?

Grazie per il feedback!

Grazie per il tuo feedback! Potrebbe essere utile metterti in contatto con uno dei nostri operatori del supporto di Office.

×