Sommario
×
Celle
Celle

Applicare la convalida dei dati alle celle

La convalida dei dati consente di limitare il tipo di dati o i valori immessi dagli utenti in una cella. Viene usata comunemente per creare un elenco a discesa.

Il browser in uso non supporta le funzionalità video.

Prova!

  1. Selezionare la cella o le celle per cui si vuole creare una regola.

  2. Selezionare Dati > Convalida dati.

    Convalida dati

  3. Nella scheda Impostazioni selezionare un'opzione in Consenti:

    • Numero intero: accetta solo l'immissione di numeri interi nelle celle.

    • Decimale: accetta solo l'immissione di numeri decimali nelle celle.

    • Elenco: consente di selezionare dati dall'elenco a discesa.

    • Data: accetta solo l'immissione di date nelle celle.

    • Ora: accetta solo l'immissione di ore nelle celle.

    • Lunghezza testo: limita la lunghezza del testo.

    • Personalizzato: consente di immettere una formula personalizzata.

  4.  In Dati selezionare una condizione.

  5. Impostare gli altri valori necessari in base all'opzione scelta in Consenti e in Dati.

  6. Selezionare la scheda Messaggio di input e personalizzare un messaggio che gli utenti visualizzano quando immettono i dati.

  7. Selezionare la casella di controllo Mostra messaggio di input quando viene selezionata la cella per visualizzare il messaggio quando l'utente seleziona o posiziona il puntatore del mouse sulle celle selezionate.

  8. Selezionare la scheda Avviso errore per personalizzare il messaggio di errore e scegliere uno Stile.

  9. Selezionare OK.

    A questo punto, se l'utente prova a immettere un valore non valido, viene visualizzato unAvviso errore con il messaggio personalizzato.

Scaricare questi esempi

scaricare una cartella di lavoro con tutti gli esempi di convalida dei dati in questo articolo.

Se si crea un foglio che richiede l'immissione dei dati da parte degli utenti, è consigliabile limitare l'immissione a un determinato intervallo di date o numeri oppure assicurarsi di immettere solo numeri interi positivi. Excel può limitare l'immissione di dati a determinate celle usando convalida dei dati, chiedere agli utenti di immettere dati validi quando viene selezionata una cella e visualizzare un messaggio di errore quando un utente immette dati non validi.

Limitare l'immissione di dati

  1. Selezionare le celle in cui si vuole limitare l'immissione dei dati.

  2. Nella scheda Dati fare clic su Convalida dati > Convalida dati.

    Nota: Se il comando Convalida non è disponibile, è possibile che il foglio sia protetto o che la cartella di lavoro sia condivisa. Non è possibile cambiare le impostazioni di convalida dei dati se la cartella di lavoro è condivisa o il foglio è protetto. Per altre informazioni sulla protezione delle cartelle di lavoro, vedere Proteggere una cartella di lavoro.

  3. Nella casella Consenti, selezionare il tipo di dati che si vuole consentire e inserire i criteri e i valori di limitazione.

    Nota: Le caselle in cui immettere i valori limite verranno etichettate in base ai dati e ai criteri selezionati. Ad esempio, se si sceglie Data come tipo di dati, sarà possibile immettere valori limite nelle caselle del valore minimo e massimo etichettate Data di inizio e Data di fine.

Richiedere agli utenti voci valide

Quando gli utenti fanno clic in una cella con requisiti di immissione di dati, è possibile visualizzare un messaggio che spiega quali dati sono validi.

  1. Selezionare le celle in cui richiedere agli utenti i dati validi.

  2. Nella scheda Dati fare clic su Convalida dati > Convalida dati.

    Nota: Se il comando Convalida non è disponibile, è possibile che il foglio sia protetto o che la cartella di lavoro sia condivisa. Non è possibile cambiare le impostazioni di convalida dei dati se la cartella di lavoro è condivisa o il foglio è protetto. Per altre informazioni sulla protezione delle cartelle di lavoro, vedere Proteggere una cartella di lavoro.

  3. Nella scheda Messaggio di input, selezionareMostra messaggio di input quando è selezionata la cella casella di controllo.

  4. Nella casella Testo digitare un titolo per il messaggio.

  5. Nella casella Messaggio di input, digitare il messaggio da visualizzare.

Viene visualizzato un messaggio di errore facoltativo quando vengono immessi dati non validi.

Se sono state applicate restrizioni ai dati e un utente immette dati non validi in una cella, è possibile visualizzare un messaggio che spiega l'errore.

  1. Selezionare le celle in cui si vuole visualizzare i messaggi di errore.

  2. Nella scheda Dati fare clic su Convalida dati > Convalida dati.

    Nota: Se il comando Convalida non è disponibile, è possibile che il foglio sia protetto o che la cartella di lavoro sia condivisa. Non è possibile cambiare le impostazioni di convalida dei dati se la cartella di lavoro è condivisa o il foglio è protetto. Per altre informazioni sulla protezione delle cartelle di lavoro, vedere Proteggere una cartella di lavoro.

  3. Nella scheda Avviso errore nella casella Titolo, digitare un titolo per il messaggio.

  4. Nella casella Messaggio di errore, digitare il messaggio da visualizzare se vengono inseriti dati non validi.

  5. Eseguire una delle operazioni seguenti:

    Per

    Nel menu a comparsa Stile , selezionare

    Richiedere agli utenti di correggere l'errore prima di procedere

    Arrestare

    Avvisare gli utenti che i dati non sono validi e richiedere loro di selezionare o No per indicare se vogliono continuare

    Avviso

    Avvisare gli utenti che i dati non sono validi, ma consentire loro di procedere dopo aver ignorato il messaggio di avviso

    Importante

Aggiungere la convalida dei dati a una cella o a un intervallo

Nota: I primi due passaggi riportati in questa sezione sono per l'aggiunta di qualsiasi tipo di convalida dei dati. I passaggi 3-7 sono specifici per la creazione di un elenco a discesa. 

  1. Selezionare una o più celle da convalidare.

  2. Nel gruppo Strumenti dati della scheda Dati fare clic su Convalida dati.

  3. Nella casella Consenti della scheda Impostazioni selezionare Elenco.

  4. Nella casella Origine digitare i valori dell'elenco separati da virgole. Ad esempio, digitare Basso, medio, alto.

  5. Accertarsi che la casella di controllo Elenco nella cella sia selezionata. In caso contrario non sarà visibile la freccia a discesa accanto alla cella.

  6. Per specificare come gestire i valori vuoti (nulli), selezionare o deselezionare la casella di controllo Ignora celle vuote.

  7. Verificare la convalida dei dati per accertarsi che funzioni correttamente. Provare a immettere sia dati validi sia dati non validi nelle celle per verificare il funzionamento delle impostazioni e accertarsi che vengano visualizzati i messaggi previsti.

Note: 

  • Dopo aver creato l'elenco a discesa, assicurarsi che funzioni nel modo desiderato. Verificare ad esempio che la cella sia ampia a sufficienzaper mostrare tutte le voci.

  • Rimuovere la convalida dei dati: selezionare le celle che contengono la convalida che si vuole eliminare, quindi passare a Dati > Convalida dati e nella finestra di dialogo Convalida dati scegliere il pulsante Cancella tutto, quindi fare click suOK.

Nella tabella seguente sono elencati altri tipi di convalida dei dati e viene illustrato come aggiungerli ai fogli di lavoro.

Per eseguire questa operazione:

Effettuare questi passaggi:

Limitare l'immissione di dati a numeri interi compresi tra limiti.

  1. Seguire i passaggi da 1 a 2 riportati sopra.

  2. Selezionare Numero intero dall'elenco Consenti.

  3. Selezionare il tipo di restrizione desiderato nella casella Dati. Per impostare ad esempio i limiti superiore e inferiore, selezionare tra.

  4. Immettere il valore minimo, massimo o specifico da consentire.

    È inoltre possibile immettere una formula che restituisca un valore numerico.

    Si supponga di convalidare i dati nella cella F1. Per impostare ad esempio un limite minimo di detrazioni sul doppio del numero dei figli in tale cella, selezionare maggiore o uguale a nella casella Dati e immettere la formula =2*F1 nella casella Minimo.

Limitare l'immissione di dati a un numero decimale compreso tra limiti.

  1. Seguire i passaggi da 1 a 2 riportati sopra.

  2. Selezionare Decimale nella casella Consenti.

  3. Selezionare il tipo di restrizione desiderato nella casella Dati. Per impostare ad esempio i limiti superiore e inferiore, selezionare tra.

  4. Immettere il valore minimo, massimo o specifico da consentire.

    È inoltre possibile immettere una formula che restituisca un valore numerico. Per impostare ad esempio un limite massimo per commissioni e bonus sul 6% dello stipendio di un venditore nella cella E1, selezionare minore o uguale a nella casella Dati e immettere la formula =E1*6% nella casella Massimo.

    Nota: Per consentire a un utente di immettere valori percentuali, ad esempio 20%, selezionare Decimale nella casella Consenti, selezionare il tipo di restrizione desiderato nella casella Dati, immettere il valore minimo, massimo o specifico come valore decimale, ad esempio 0,2, quindi visualizzare la cella di convalida dei dati come percentuale selezionando la cella e facendo clic su Stile percentuale Icona del pulsantenel gruppo Numero della scheda Home.

Limitare l'immissione di dati a una data compresa in un intervallo di date.

  1. Seguire i passaggi da 1 a 2 riportati sopra.

  2. Selezionare Data nella casella Consenti.

  3. Scegliere il tipo di restrizione desiderato nella casella Dati. Per impostare ad esempio limiti superiori e inferiori, scegliere maggiore di.

  4. Immettere la data iniziale, finale o una data specifica da consentire.

    È anche possibile immettere una formula che restituisca una data. Per impostare ad esempio un intervallo di tempo compreso tra la data di oggi e 3 giorni dalla data di oggi, selezionare tra nella casella Dati, immettere =OGGI() nella casella Data di inizio e immettere =OGGI()+3 nella casella Data di fine.

Limitare l'immissione di dati a un periodo compreso in un intervallo di tempo.

  1. Seguire i passaggi da 1 a 2 riportati sopra.

  2. Selezionare Ora nella casella Consenti.

  3. Selezionare il tipo di restrizione desiderato nella casella Dati. Per consentire ad esempio orari precedenti a una determinata ora del giorno, scegliere minore di.

  4. Immettere l'ora di inizio, di fine o specifica da consentire. Se si desidera immettere ore specifiche, utilizzare il formato hh:mm.

    Si supponga, ad esempio, che nella cella E2 sia configurata un'ora di inizio (le 8:00) e nella cella F2 un'ora di fine (le 17:00). Per limitare gli orari delle riunioni a questa fascia oraria, selezionare tra nella casella Dati, immettere =E2 nella casella Ora di inizio e quindi immettere =F2 nella casella Ora di fine.

Limitare l'immissione di dati a testo di una lunghezza specifica.

  1. Seguire i passaggi da 1 a 2 riportati sopra.

  2. Scegliere Lunghezza testo nella casella Consenti.

  3. Selezionare il tipo di restrizione desiderato nella casella Dati, scegliere il tipo di restrizione desiderato. Per consentire ad esempio un numero massimo di caratteri, selezionare minore o uguale a.

  4. In questo caso si vuole limitare l'immissione a 25 caratteri, quindi selezionare minore o uguale a nella casella Dati e immettere 25 nella casella Valore massimo.

Calcolare il valore consentito in base al contenuto di un'altra cella.

  1. Seguire i passaggi da 1 a 2 riportati sopra.

  2. Selezionare il tipo di restrizione desiderato nella casella Consenti.

  3. Selezionare il tipo di restrizione desiderato nella casella Dati.

  4. Nella casella o nelle caselle al di sotto della casella Dati fare clic sulla cella da utilizzare per specificare il valore consentito.

    Per consentire ad esempio voci di un bilancio solo se il risultato non supera il budget indicato nella cella E1, selezionare Consenti > Numero intero, Data, minore o uguale a, quindi Massimo > =E1.

Note: 

  • Gli esempi seguenti usano l'opzione Personalizzato in cui si scrivono le formule per impostare le condizioni. Non occorre preoccuparsi del contenuto della casella Dati perché viene disabilitata dall'opzione Personalizzato.

  • Gli screenshot di questo articolo si riferiscono a Excel 2016, ma la funzionalità è la stessa di Excel per il Web.

Per garantire che

Immettere la formula

La cella contenente un ID prodotto (C2) inizi sempre con il prefisso standard "ID-" e abbia una lunghezza di almeno 10 caratteri (maggiore di 9).

=AND(LEFT(C2,3)="ID-",LEN(C2)>9)

Esempio 6: Formule nella convalida dei dati

La cella contenente un nome di prodotto (D2) include solo testo.

=VAL.TESTO(D2)

Esempio 2: Formule nella convalida dei dati

La cella contenente il compleanno di una persona (B6) contenga un valore superiore al numero di anni impostato nella cella B4.

=SE(B6<=(OGGI()-(365*B4)),VERO,FALSO)

Esempio di convalida dei dati per limitare una voce a un'età minima

Tutti i dati compresi nell'intervallo di celle A2:A10 contengano valori univoci.

=CONTA.SE($A$2:$A$10;A2)=1

Esempio 4: Formule nella convalida dei dati

Nota: È necessario prima di tutto immettere la formula di convalida dei dati per la cella A2, quindi copiare A2 in A3:A10, in modo che il secondo argomento di CONTA.SE corrisponda alla cella corrente. In altre parole, la parte A2)=1 cambierà in A3)=1; A4)=1 e così via.

Per altre informazioni

L'indirizzo di posta elettronica nella cella B4 contenga il simbolo @.

=ISNUMBER(FIND("@",B4))

Esempio di convalida dei dati per fare in modo che un indirizzo di posta elettronica contenga il simbolo @

Servono altre informazioni?

Altre informazioni sulla convalida dei dati

Aggiungere o rimuovere voci da un elenco a discesa

Rimuovere un elenco a discesa

Serve aiuto?

Amplia le tue competenze
Esplora i corsi di formazione
Ottieni in anticipo le nuove caratteristiche
Partecipa a Microsoft Office Insider

Queste informazioni sono risultate utili?

Come valuti la qualità della lingua?
Cosa ha influito sulla tua esperienza?

Grazie per il feedback!

×