È possibile salvare un file in una cartella del disco rigido, in un percorso di rete, nel cloud, in un DVD, nel desktop o in un'unità flash. Anche se è necessario identificare la destinazione, se è diversa dalla cartella predefinita, il processo di salvataggio è lo stesso indipendentemente dalla destinazione scelta. Per impostazione predefinita,Office programmi salvano i file nella cartella di lavoro predefinita.

È anche possibile salvare un file in un formato di file diverso, ad esempio RTF, CSV o PDF.

Il salvataggio di un file OneDrive o SharePoint consente di accedervi da qualsiasi dispositivo e abilita funzionalità come il salvataggio automatico e la cronologia versioni,che consentono di evitare perdite di dati se il file si chiude in modo imprevisto.

Per salvare il file:

  1. Premere CTRL+S oppure seleziona File >Salva.

    Suggerimento: È anche possibile selezionare Salva Icona Salva sulla barra di accesso rapido.

  2. È necessario immettere un nome per il file, se viene salvato per la prima volta.

Suggerimento: Salvare il file in un percorso cloud, ad esempio OneDrive o SharePoint, per poterlo accedere ovunque, collaborare con altri utenti in tempo reale e accedere alla cronologia versioni.

Per impostazione predefinita, se è stato eseguito l'accesso, i file vengono salvati nel OneDrive. Se si vuole salvare il file corrente in un'altra posizione, fare clic sull'elenco a discesa Posizione per visualizzare altre posizioni usate di recente. Se il percorso desiderato non è presente, è possibile aprire la finestra Salva con nome completa selezionando Altre opzioni di salvataggio.

Finestra di dialogo Salva in Microsoft Excel per Office 365

Suggerimento: Se si salva il file in OneDrive o SharePoint,il salvataggio automatico verrà abilitato per impostazione predefinita, quindi non è necessario ricordarsi di salvarlo mentre si passa.

Se si vuole modificare il percorso predefinito per questi salvataggio in una delle altre cartelle usate di recente, selezionare l'elenco a discesa Percorso, fare clic con il pulsante destro del mouse sul percorso della cartella che si vuole impostare come predefinito e scegliere Imposta come percorso predefinito. 

Screenshot che illustra come impostare il percorso predefinito in Word durante il salvataggio di un nuovo file

Se si vuole salvare il file in un percorso diverso da quello delle cartelle usate di recente, selezionare Altre posizioni. Se non si è ancora ricevuto questo aggiornamento, le applicazioni Office continueranno a usare il menu File per il salvataggio.

Suggerimenti: 

  • È anche possibile premere F12 o selezionare File > Salva con nome per aprire il menu File.

  • Se si è abituati a usare le scelte rapide da tastiera quando si chiude il documento, ad esempio ALT+F4, è possibile scegliere rapidamente di "Non salvare" il file usando i tasti di scelta rapida per quel pulsante (ALT+N).

Salvare una copia come nuovo file (Salva con nome)

Suggerimento: Se si vuole creare un nuovo file basato su un file esistente, ma si vogliono salvare solo le modifiche nel nuovo file, è buona idea salvare una copia prima di aver apportato le modifiche. In questo modo il file originale rimane invariato e tutte le modifiche vengono archiviate nella nuova copia. È anche possibile fare clic con il pulsante destro del mouse sul file originale e scegliere Apri una copia.

  1. Premere F12 oppure fare clic su File > Salva una copia

  2. Per impostazione predefinita Office salva la copia nella stessa posizione dell'originale. Se si è soddisfatti del percorso esistente, andare al passaggio 3. Per salvare la nuova copia in un'altra posizione, scegliere ora il nuovo percorso.

    Posizione

    Descrizione

    Siti - [Nome azienda]

    Raccolte documenti di SharePoint o di Gruppi di Office 365

    OneDrive - [Nome azienda]

    OneDrive for Business

    OneDrive - Personale

    OneDrive per utenti privati tramite l'account Microsoft

    Questo PC

    Dispositivo locale, incluse le eventuali unità disco rigido o unità flash USB collegate

    Sfoglia

    Apre Esplora file per consentire di passare alla posizione desiderata nel computer.

  3. Assegnare un nome alla nuova copia e fare clic su Salva.

Il file originale viene chiuso e si lavora sulla nuova copia appena creata.

Suggerimento: Se si creano spesso nuovi file basati su file esistenti, è consigliabile usare i modelli per semplificare e rendere più sicuro il processo. Per altre informazioni, vedere Creare un modello.

Salvare in un formato diverso

È possibile salvare il file in un formato diverso in modo da poterlo aprire in un altro programma o in una versione meno recente. Ad esempio, è possibile salvare il documento Word come file RTF (Rich Text File) o come cartella di lavoro di Excel come file csv (Comma-Separated Values).

Importante: Se si salva un file Office in un formato diverso dal formato Open XML, ad esempio .DOCX, .XLSX o .PPTX, alcune esperienze connesse e le caratteristiche moderne come Salvataggio automatico o Verifica accessibilità non funzioneranno su tale file.

  1. Fare clic sulla scheda File.

  2. Fare clic su Salva con nome.

  3. Scegliere un percorso di file, come OneDrive o Questo PC, in cui archiviare il file.

  4. Nella casella Nome file immettere un nuovo nome per il file.

  5. Nell'elenco Tipo file fare clic sul formato di file in cui si vuole salvare il file. Ad esempio, fare clic su Formato RTF (rtf), Word 97-2003 (.doc), Pagina Web (.htm o .html) o Delimitato da virgola (.csv).

    Fare clic sull'elenco a discesa del tipo di file per selezionare un formato di file diverso per il documento

    Per altre informazioni su come salvare file in formato PDF (.pdf) o XPS (xps), vedere Salvare o convertire in PDF o XPS.

  6. Fare clic su Salva.

Eseguire il backup e recuperare i file

La modalità di backup e ripristino dei file dipende dalla posizione e dal momento in cui sono stati salvati. Per altre informazioni su una caratteristica, incluse le versioni Office supportarla, selezionare il nome della caratteristica nella tabella seguente.

Salvato in OneDrive

Caratteristiche

Salva automaticamente

Il salvataggio automatico salva automaticamente il file quando un file viene archiviato in OneDrive o SharePoint in Microsoft 365.

Cronologia delle versioni

Cronologia versioni consente di visualizzare e ripristinare le versioni precedenti dei file archiviati in OneDrive o SharePoint in Microsoft 365.

Eseguire il backup con OneDrive

Nel PC Windows, è possibile eseguire il backup delle cartelle Desktop, Documenti e Immagini usando il backup OneDrive cartella del PC. Vedere anche Salvataggio di file in OneDrive per impostazione predefinita in Windows 10.

Ripristinare il OneDrive (solo abbonamento)

È possibile ripristinare l'intero OneDrive precedente se i file OneDrive vengono eliminati, sovrascritti, danneggiati o infettati da malware.

Ripristinare file o cartelle eliminate in OneDrive

È possibile ripristinare i file e le cartelle eliminati dall' OneDrive.

Salvato nel dispositivo

Se il salvataggio automatico è attivato e il file si chiude in modo imprevisto, ripristino documenti si apre alla successiva apertura del app Office. È anche possibile recuperare una versione precedente di un file Office file.

Importante: Anche se il salvataggio automatico è attivato, è consigliabile salvare spesso il file mentre ci si sta lavorando per evitare la perdita di dati a causa di un'interruzione imprevista dell'alimentazione o di un altro problema.

È possibile salvare una copia come nuovo file, in un formato diverso o in un'altra posizione in Office 2016.

Salvare una copia come nuovo file (Salva con nome)

Suggerimento: Se si sta per creare un nuovo file basato su un file esistente, ma si vuole che le modifiche vengano salvate solo nel nuovo file, è consigliabile eseguire la procedura Salva una copia prima di apportare le modifiche. In questo modo il file originale rimane invariato e tutte le modifiche vengono archiviate nella nuova copia.

  1. Premere F12 oppure fare clic su File > Salva una copia

  2. Per impostazione predefinita Office salva la copia nella stessa posizione dell'originale. Per salvare la nuova copia in un'altra posizione, scegliere ora il nuovo percorso. Se si è soddisfatti del percorso esistente, andare al passaggio 3.

  3. Assegnare un nome alla nuova copia e fare clic su Salva.

Il file originale viene chiuso e si lavora sulla nuova copia appena creata.

Suggerimento: Se si creano spesso nuovi file basati su file esistenti, è consigliabile usare i modelli per semplificare e rendere più sicuro il processo. Per altre informazioni, vedere Creare un modello.

Scegliere un'altra posizione di salvataggio per il file

Durante la procedura Salva o Salva una copia descritta sopra, è possibile scegliere un percorso di salvataggio del file diverso.

  1. Selezionare la posizione di salvataggio del file nel cloud, in un sito Web o in un dispositivo.

    Posizione

    Descrizione

    Siti - [Nome azienda]

    Raccolte documenti di SharePoint o di Gruppi di Office 365

    OneDrive - [Nome azienda]

    OneDrive for Business

    OneDrive - Personale

    OneDrive per utenti privati tramite l'account Microsoft

    Questo PC

    Dispositivo locale, incluse le eventuali unità disco rigido o unità flash USB collegate

    Sfoglia

    Apre Esplora file per consentire di passare alla posizione desiderata nel computer.

  2. Selezionare una cartella nell'elenco Cartelle recenti oppure fare clic su Sfoglia se la posizione desiderata non compare nell'elenco.

  3. Confermare il nome file da usare e fare clic su Salva.

Salvare in un formato diverso o di una versione precedente

È possibile salvare il file in un formato diverso in modo da poterlo aprire in un altro programma o in una versione meno recente. Ad esempio, è possibile salvare il documento di Word 2016 in formato RTF o la cartella di lavoro di Excel come file con valori separati da virgola (CSV).

  1. Fare clic sulla scheda File.

  2. Fare clic su Salva con nome.

  3. Scegliere un percorso di file, come OneDrive o Questo PC, in cui archiviare il file.

  4. Nella casella Nome file immettere un nuovo nome per il file.

  5. Nell'elenco Tipo file fare clic sul formato di file in cui si vuole salvare il file. Ad esempio, fare clic su Formato RTF (RTF), Word 97-2003 (.doc), Pagina Web (.htm o .html) o Delimitato da virgola (.csv).

    Fare clic sull'elenco a discesa del tipo di file per selezionare un formato di file diverso per il documento

    Nota: Per altre informazioni su come salvare file in formato PDF (.pdf) o XPS (xps), vedere Salvare o convertire in PDF o XPS.

  6. Fare clic su Salva.

È possibile salvare una copia con un altro nome o in un percorso diverso in Office 2013.

  1. Selezionare la posizione di salvataggio del file nel cloud, in un sito Web o in un dispositivo.

    Posizione

    Descrizione

    Siti - [Nome azienda]

    Raccolte documenti di SharePoint Server 2013 o di versioni precedenti

    OneDrive - [Nome azienda]

    OneDrive per le aziende o gli istituti di istruzione

    OneDrive - Personale

    OneDrive per utenti privati tramite l'account Microsoft

    Altri percorsi Web

    Qualsiasi altro sito Web a cui si ha accesso per l'archiviazione di file

    Computer

    Dispositivo locale

  2. Selezionare una cartella nell'elenco Cartelle recenti oppure fare clic su Sfoglia se la posizione desiderata non compare nell'elenco.

  3. Confermare il nome file da usare e fare clic su Salva.

Quando si usa la finestra di dialogo Salva con nome è anche possibile salvare il file in un nuovo percorso usando il riquadro di spostamento.

Finestra di dialogo Salva con nome in Windows 7 e Windows Vista

  1. Per scegliere una cartella o digitare il percorso di una cartella, usare la barra degli indirizzi.

  2. Per visualizzare rapidamente i percorsi usati di frequente, usare il riquadro di spostamento.

  3. Per visualizzare altri tipi di file, fare clic sulla freccia.

La finestra di dialogo Salva con nome può essere usata anche per rinominare un file o modificare il relativo percorso di salvataggio facendo clic su una cartella diversa.

È possibile salvare il file in un formato diverso in modo da poterlo aprire in un altro programma o in una versione meno recente. Ad esempio, è possibile salvare il documento Word come file RTF (Rich Text File) o come cartella di lavoro di Excel come file csv (Comma-Separated Values).

  1. Fare clic sulla scheda File.

  2. Fare clic su Salva con nome.

  3. Scegliere un percorso di file, come OneDrive o Questo PC, in cui archiviare il file.

  4. Nella casella Nome file immettere un nuovo nome per il file.

  5. Nell'elenco Tipo file fare clic sul formato di file in cui si vuole salvare il file. Ad esempio, fare clic su Formato RTF (RTF), Pagina Web (.htm o .html) o Delimitato da virgola (.csv).

    Fare clic sull'elenco a discesa del tipo di file per selezionare un formato di file diverso per il documento

    Nota: Per altre informazioni su come salvare file in formato PDF (.pdf) o XPS (xps), vedere Salvare o convertire in PDF o XPS.

  6. Fare clic su Salva.

Se si usa Office 2010, è possibile salvare i file in un formato di una versione precedente di Office selezionando la versione desiderata nell'elenco Tipo file della finestra di dialogo Salva con nome. Ad esempio, un documento di Word 2010 (con estensione docx) può essere salvato come documento 97-2003 (con estensione doc).

Note: 

  • Office 2010 continua a usare i formati di file basati su XML, come DOCX, XLSX e PPTX, introdotti nella versione 2007 di Office. Di conseguenza, i file creati in Microsoft Word 2010, Microsoft Excel 2010 e Microsoft PowerPoint 2010 possono essere aperti nelle applicazioni della versione 2007 di Office senza componenti aggiuntivi speciali o perdita di funzionalità. Per altre informazioni, vedere Formati ed estensioni di file Open XML.

  • Per altre informazioni sulla compatibilità tra file di versioni diverse, vedere Usare Verifica compatibilità.

Per informazioni sul salvataggio di file ACCDB di Microsoft Access 2010 nel formato MDB precedente, vedere Convertire un database con estensione accdb in un formato di file precedente.

  1. Fare clic sulla scheda File.

  2. Fare clic su Salva con nome.

  3. Nella casella Nome file immettere un nuovo nome per il file.

  4. Fare clic su Salva.

Quando si usa la finestra di dialogo Salva con nome è anche possibile salvare il file in un nuovo percorso usando il riquadro di spostamento.

Finestra di dialogo Salva con nome in Windows 7 e Windows Vista

  1. Per scegliere una cartella o digitare il percorso di una cartella, usare la barra degli indirizzi.

  2. Per visualizzare rapidamente i percorsi usati di frequente, usare il riquadro di spostamento.

  3. Per visualizzare altri tipi di file, fare clic sulla freccia.

La finestra di dialogo Salva con nome può essere usata anche per rinominare un file o modificare il relativo percorso di salvataggio facendo clic su una cartella diversa.

È possibile salvare il file in un formato diverso in modo da poterlo aprire in un altro programma o in una versione meno recente. Ad esempio, è possibile salvare il documento Word come file RTF (Rich Text File) o come cartella di lavoro di Excel come file csv (Comma-Separated Values).

  1. Fare clic sulla scheda File.

  2. Fare clic su Salva con nome.

  3. Scegliere un percorso di file, come OneDrive o Questo PC, in cui archiviare il file.

  4. Nella casella Nome file immettere un nuovo nome per il file.

  5. Nell'elenco Tipo file fare clic sul formato di file in cui si vuole salvare il file. Ad esempio, fare clic su Formato RTF (RTF), Pagina Web (.htm o .html) o Delimitato da virgola (.csv).

    Fare clic sull'elenco a discesa del tipo di file per selezionare un formato di file diverso per il documento

    Nota: Per altre informazioni su come salvare file in formato PDF (.pdf) o XPS (xps), vedere Salvare o convertire in PDF o XPS.

  6. Fare clic su Salva.

Se si usa Office 2010, è possibile salvare i file in un formato di una versione precedente di Office selezionando la versione desiderata nell'elenco Tipo file della finestra di dialogo Salva con nome. Ad esempio, un documento di Word 2010 (con estensione docx) può essere salvato come documento 97-2003 (con estensione doc).

Note: 

  • Office 2010 continua a usare i formati di file basati su XML, come DOCX, XLSX e PPTX, introdotti nella versione 2007 di Office. Di conseguenza, i file creati in Microsoft Word 2010, Microsoft Excel 2010 e Microsoft PowerPoint 2010 possono essere aperti nelle applicazioni della versione 2007 di Office senza componenti aggiuntivi speciali o perdita di funzionalità. Per altre informazioni, vedere Formati ed estensioni di file Open XML.

  • Per altre informazioni sulla compatibilità tra file di versioni diverse, vedere Usare Verifica compatibilità.

Per informazioni sul salvataggio di file ACCDB di Microsoft Access 2010 nel formato MDB precedente, vedere Convertire un database con estensione accdb in un formato di file precedente.

Feedback

Questo articolo è stato aggiornato il 29 gennaio 2020 in seguito ai commenti degli altri. Se le informazioni presentate sono risultate utili, e a maggior ragione se non lo sono state, fare clic sui controlli relativi al feedback riportati sotto e lasciare un commento costruttivo per aiutarci a migliorare costantemente.

Vedere anche

Serve aiuto?

Amplia le tue competenze
Esplora i corsi di formazione
Ottieni in anticipo le nuove caratteristiche
Partecipa a Microsoft Office Insider

Queste informazioni sono risultate utili?

Come valuti la qualità della lingua?
Cosa ha influito sulla tua esperienza?

Grazie per il feedback!

×